Primavera al Fuorisalone: 3 eventi green nella Milano Design Week 2017

Fuorisalone 2017: Benatti

Cosa vedere al Fuorisalone 2017, tra giardini sospesi e foreste finlandesi.

Una foresta al Fuorisalone di Milano? Ebbene sì. In occasione della Milano Design Week, dal 4 al 9 Aprile, non mancano gli eventi dove la Natura è protagonista. E, con l’arrivo della primavera e il Greenery eletto colore dell’anno, ci sembra giusto dedicarle lo spazio che merita. Ecco allora tre installazioni green da non perdere al Fuorisalone 2017.

Eventi Fuorisalone 2017: NAKUNA e la foresta.

Echi ancestrali e silvane suggestioni: la foresta è da sempre un luogo gravido di misteri e richiami. Per la Milano Design Week 2017, la Finlandia le dedica un’intera mostra. L’occasione è il centenario dell’indipendenza finlandese e il legame profondo che questa nazione intrattiene da sempre con le sue foreste. Nakuna significa “nudo” e l’invito della mostra è proprio quello di riscoprire la parte più vera e autentica di se stessi. Tre installazioni- IKKUNA (Finestra), LAAVU (Rifugio) e MANIFESTO- per un percorso semantico e sensoriale attraverso simboli e sensazioni. Il paesaggio e la foresta in particolare diventano l’emblema dell’essenza e della storia della Finlandia. Ma anche fonte di ispirazione, contemplazione, ingegno e sviluppo.

Eventi Fuorisalone 2017: verde Brasile.

Si intitola Be Brasil ed è già uno degli eventi cult di questo Fuorisalone 2017. La mostra organizzata da Apex-Brasil e Brazil S/A porta il design brasiliano al centro della kermesse. Parte della rassegna Interni “Material Immaterial”, Be Brasil spazia dall’artigianato alla tecnologia per esplorare il panorama contemporaneo della produzione brasiliana. 60 protagonisti, tra aziende e designer, pronti a rappresentare il mix di innovazione sostenibile e vitale creatività del Paese. Un appuntamento da non perdere, per conoscere il lato realmente green dell’anima carioca.

Eventi Fuorisalone 2017: il giardino sospeso Lost in Time and Place.

È nel cortile di Casa Formentini che il garden designer Roberto Benatti ha collocato la sua favolosa installazione. Uno dei principali complessi storici del quartiere di Brera sarà ideale cornice del suo giardino sospeso. Lost in Time and Place è una poesia da vivere e da esperire. Un incontro tra botanica, arte e architettura che immerge il visitatore in un verde spaccato di magia. Pietra, foglie, ferro e luce compongono un’opera che alla sera si accende di incantevoli atmosfere. A completare l’installazione, i passerotti di malta (“Gazzot”) di Betti e le “zanzare”, le ”rane volanti” e le “chimere” di Giovanni Tamburelli. L’installazione è visitabile dal 4 al 9 Aprile 2017, dalle 10.00 alle 21.30.

Tag:, , , ,

Ti potrebbe interessare

Articolo precedente Prossimo articolo

Leave a Reply

Commenta per primo!

Notificami
avatar
wpDiscuz
14 shares

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi